Monastero di Ardenica

Monastero di Ardenica

Things to do - general

Situato nella Prefettura di Fier, distante circa 8 km da Lushnje, il monastero risale al 13° secolo ed è storicamente famoso perché è il luogo nel quale l’eroe nazionale albanese Skanderbeg si è sposato con Andronika Arianiti nel 1451. E’ un monastero di tipo ortodosso, costruito dall’imperatore bizantino Andronico II il Paleologo e fino agli inizi del secolo scorso aveva un’importante biblioteca, contenente oltre 32.000 volumi, che andò distrutta in un incendio nel 1932. All’interno del monastero si trovano la Chiesa di Santa Maria (che contiene affreschi dei fratelli Kostandin e Athanas Zografi, pittori di Korça) e la Cappella della Santa Trinità.

Le colline di Ardenica si trovano nel sud Myzeqe in posizione dominante. Da questa posizione si possono vedere Kruja, il monte Dajt, Tomorr, il mare Adriatico, la laguna Karavasta e la montagna Labëria. Il monastero di Ardenica o Ardenices di Maria Theotokos è un monastero ortodosso orientale. l monastero ha una architettura bizantino-ortodossa, con molte caratteristiche romaniche, che prevede una superficie di 2.500 metri quadrati.Si compone della chiesa di Santa Maria, la cappella della Santa Trinità, un mulino, e un fienile.

La chiesa di Santa Maria, nel monastero di Ardenica ha importanti affreschi dei fratelli Kostandin Zografi e Athanas Zografi . Questi pittori di Korçë hanno lavorato sulla chiesa dal 1744, grazie alla restaurazione voluta dal arcivescovo di Berat. Gli affreschi comprendono scene del Vecchio Testamento e del Nuovo Testamento, dogmatica, liturgia e vita dei santi. Tra gli affreschi è inclusa un’opera di Giovanni Kukuzelis, il santo pittore nato a Durazzo .

L’imperatore bizantino, Andronico II Paleologo ha iniziato la costruzione del monastero nel 1282, dopo la vittoria contro gli Angioini nel Assedio di Berat . La cappella della Santa Trinità era già stata eretta alcuni secoli prima, su un tempio pagano, dedicato alla dea Artemide; si pensa che il nome di Ardenica derivi da Artemide .Il monastero si trova a circa 1 km dalla Via Egnatia, un’importante strada romana del II secolo.

Il 21 aprile del 1451 in questo monastero fu celebrato il matrimonio tra Giorgio Castriota Scanderbeg e Andronika Arianiti, [6] officiato dall’ arcivescovo di Kanina, Felix, alla presenza di tutti i principi albanesi, membri della Lega di Lezhe e gli ambasciatori del Regno di Napoli, della Repubblica di Venezia e della Repubblica di Ragusa .

Nel 1730 il monastero di Ardenica ospita uno dei più importanti chierici ortodossi dell’epoca, Nektarios Terpos da Moscopole, che ha scritto nel 1731 una breve preghiera in quattro lingue: latino, greco, aramaico e albanese in alfabeto greco. Questo fatto è importante perché è il primo testo scritto in lingua albanese in una chiesa greco-ortodossa.

Nel 1743 grazie all’iniziativa dell”arcivescovo di Berat, Metodio, originario di Bubullimë, nei pressi di Lushnjë, il monastero venne fortemente ristrutturato, nonostante il luogo fosse occupato dall’Impero Ottomano. Durante la restaurazione i fratelli Zografi realizzarono la maggior parte delle meravigliose opere che affrescano la chiesa. Dal 1780, il monastero ospita una scuola greca per preparare i chierici al culto. Nel 1817, la scuola è diventata un liceo, con annessa casa dello studente. Da questa scuola si e diplomato il Vescovo di Berat, Josif.

Durante la rinascita nazionale albanese in questo periodo la scuola è diventata uno dei luoghi di insegnamento e conservazione della lingua albanese letteraria. Un’altra importante personalità che visse presso il monastero fu padre Mark, che era stato il sacerdote che trovò i resti di San Cosma di Etolia, martirizzato dai cavalieri turchi. Il monastero possedeva una biblioteca eccezionale di 32.000 volumi che è stata completamente bruciata da un incendio nel 1932.

Dal 1960 in questo monastero hanno trascorso gli ultimi giorni della sua vita, l’ex primate della Chiesa ortodossa albanese, Arcivescovo Irene Banushi .Nel 1969 su ordine del regime comunista Il monastero fu chiuso al pubblico e venne utilizzato per le funzioni di segreteria del partito, poiché il regime comunista dichiarò l’Albania uno stato ateo. Gli edifici e i suoi dintorni sono stati lasciati in uno stato di degrado per molti anni, fino al 1988, quando un parziale ricostruzione è avvenuta per scopi turistici.La Chiesa autocefala ortodossa di Albania riprese possesso del monastero nel 1992, dopo la caduta del regime comunista in Albania.

Country ALBANIA
Lingue parlateAlbanese
Valuta utilizzataLekë

Cultura e storia

Le colline di Ardenica si trovano nel sud Myzeqe in posizione dominante. Da questa posizione si possono vedere Kruja, il monte Dajt, Tomorr, il mare Adriatico, la laguna Karavasta e la montagna Labëria.

l monastero ha una architettura bizantino-ortodossa, con molte caratteristiche romaniche, che prevede una superficie di 2.500 metri quadrati.Si compone della chiesa di Santa Maria, la cappella della Santa Trinità, un mulino, e un fienile.

La chiesa di Santa Maria, nel monastero di Ardenica ha importanti affreschi dei fratelli Kostandin Zografi e Athanas Zografi . Questi pittori di Korçë hanno lavorato sulla chiesa dal 1744, grazie alla restaurazione voluta dal arcivescovo di Berat. Gli affreschi comprendono scene del Vecchio Testamento e del Nuovo Testamento, dogmatica, liturgia e vita dei santi. Tra gli affreschi è inclusa un'opera di Giovanni Kukuzelis, il santo pittore nato a Durazzo .

L'imperatore bizantino, Andronico II Paleologo ha iniziato la costruzione del monastero nel 1282, dopo la vittoria contro gli Angioini nel Assedio di Berat . La cappella della Santa Trinità era già stata eretta alcuni secoli prima, su un tempio pagano, dedicato alla dea Artemide; si pensa che il nome di Ardenica derivi da Artemide .Il monastero si trova a circa 1 km dalla Via Egnatia, un'importante strada romana del II secolo.

Il 21 aprile del 1451 in questo monastero fu celebrato il matrimonio tra Giorgio Castriota Scanderbeg e Andronika Arianiti, [6] officiato dall' arcivescovo di Kanina, Felix, alla presenza di tutti i principi albanesi, membri della Lega di Lezhe e gli ambasciatori del Regno di Napoli, della Repubblica di Venezia e della Repubblica di Ragusa .

Nel 1730 il monastero di Ardenica ospita uno dei più importanti chierici ortodossi dell'epoca, Nektarios Terpos da Moscopole, che ha scritto nel 1731 una breve preghiera in quattro lingue: latino, greco, aramaico e albanese in alfabeto greco. Questo fatto è importante perché è il primo testo scritto in lingua albanese in una chiesa greco-ortodossa.

Nel 1743 grazie all'iniziativa dell''arcivescovo di Berat, Metodio, originario di Bubullimë, nei pressi di Lushnjë, il monastero venne fortemente ristrutturato, nonostante il luogo fosse occupato dall'Impero Ottomano. Durante la restaurazione i fratelli Zografi realizzarono la maggior parte delle meravigliose opere che affrescano la chiesa[5].

Dal 1780, il monastero ospita una scuola greca per preparare i chierici al culto. Nel 1817, la scuola è diventata un liceo, con annessa casa dello studente. Da questa scuola si e diplomato il Vescovo di Berat, Josif.

Durante la rinascita nazionale albanese in questo periodo la scuola è diventata uno dei luoghi di insegnamento e conservazione della lingua albanese letteraria. Un'altra importante personalità che visse presso il monastero fu padre Mark, che era stato il sacerdote che trovò i resti di San Cosma di Etolia, martirizzato dai cavalieri turchi.

Il monastero possedeva una biblioteca eccezionale di 32.000 volumi che è stata completamente bruciata da un incendio nel 1932.

Dal 1960 in questo monastero hanno trascorso gli ultimi giorni della sua vita, l'ex primate della Chiesa ortodossa albanese, Arcivescovo Irene Banushi .Nel 1969 su ordine del regime comunista Il monastero fu chiuso al pubblico e venne utilizzato per le funzioni di segreteria del partito, poiché il regime comunista dichiarò l'Albania uno stato ateo. Gli edifici e i suoi dintorni sono stati lasciati in uno stato di degrado per molti anni, fino al 1988, quando un parziale ricostruzione è avvenuta per scopi turistici.La Chiesa autocefala ortodossa di Albania riprese possesso del monastero nel 1992, dopo la caduta del regime comunista in Albania.

Unfortunately there are no accommodations at this location at the moment.

* Pasqua Ortodossa

* Pasqua Ortodossa

Elbasan, Korca, * Berat, Monastero di Ardenica, Tirana
Un itinerario di viaggio breve ma intenso, alla scoperta dei riti della Pasqua Ortodossa nel territo More
Sulle tracce di Scanderbeg

Sulle tracce di Scanderbeg

* Valona, Alessio, Parco Archeologico di Apollonia, Monastero di Ardenica, Kruje, Tirana
Un itinerario di viaggio dedicato agli appassionati di storia, paesaggi e natura, che avrà come prot More

Unfortunately there are no cruise offers at this location at the moment.