General

ALBANIA  GRAND TOUR

TIRANA – SCUTARI – KRUJA – VALONA – SARANDA – KORCA – BERAT – GJIROKASTER – DURAZZO – POGRADEC

IL TOUR PIU’ COMPLETO PER VISITARE L’ALBANIA DA NORD A SUD, DA EST A OVEST: 11 GIORNI DI VIAGGIO PER SCOPRIRE TUTTO IL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO, CULTURALE E NATURALE

Programma di viaggio

1° GIORNO TIRANA

Incontro a Tirana e inizio tour. Visita guidata del Museo Nazionale il quale raccoglie tutti i migliori reperti archeologici della ricca storia albanese, e del centro città: Piazza Skanderbeg, moschea di Et’Hem bey, il Boulevard impreziosito da edifici di stile italiano, il Bunk’Art2, ultima opera del dittatore Hoxha, e la “nuova” Tirana: il Pazar i ri e il quartiere Bllok, un tempo inaccessibile e oggi cuore pulsante della movida, sino allo Sky Tower, dove poter bere un caffè in bar panoramico da cui si domina tutta la città. Cena e pernottamento a Tirana.

2° GIORNO SCUTARI E KRUJA

Escursione a Scutari, la città della cultura e della tolleranza religiosa dove Chiese Cattoliche, Ortodosse e Moschee  convivono pacificamente. Visita del centro pedonale, del museo Marubi, dedicato al famoso fotografo piacentino, della Cattedrale di Santo Stefano, del Museo della Memoria e del lago di Scutari, spartiacque dei territori albanesi e montenegrini. Nel pomeriggio visita al borgo di Kruja, città dell’eroe nazionale Giorgio Kastriota Skanderbeg: visita del museo storico, del castello e del borgo antico, con il vecchio bazar di pietra, tra le botteghe di tessili, antiquariato e argenteria. Rientro a Tirana, cena e pernottamento.

3° GIORNO ELBASAN, POGRADEC E KORCA

Partenza per Korça, con sosta al Castello di Elbasan ed al lago di Pogradec, al confine con la Macedonia, celebre per la pesca del koran. Arrivo a Korça, la città delle serenate, sistemazione in hotel e visita del centro, della Cattedrale Ortodossa e del bazar. Cena e pernottamento a Korça.

4° GIORNO KORCA E VOSKOPOJA

Mattinata dedicata alla scoperta del villaggio di Voskopoja e le sue Chiese bizantine e  affreschi. Visita alla fabbrica della più famosa birra nazionale e aperitivo tra le bracerie “Zgara Korçare”, specializzate nella preparazione di carne alla brace e “qofte”. Nel pomeriggio visiteremo il Museo delle Arti Medievale, collezione unica di opere e icone della tradizione bizantina. Cena e pernottamento a Korça.

5° GIORNO BERAT

Partenza per Berat, la città delle mille finestre, patrimonio Unesco. La città più visitata di tutta l’Albania sorprende per l’originale architettura delle abitazioni e dei quartieri storici Gorica e Mangalem, divise dal fiume Osumi. Visiteremo il centro storico, il museo etnografico, il Castello ed il Museo Onufri nella Chiesa bizantina di Santa Maria che conserva icone e affreschi bizantini originali. Cena e pernottamento.

6° GIORNO APOLLONIA E VALONA

Mattina con visita alla città antica di Apollonia, del teatro antico e delle sculture di arte greco - romana. Arrivo a Valona, con il suo bel golfo che abbraccia Ionio e Adriatico. Visita del boulevard, Piazza d’Indipendenza, Moschea di Muradie, il bel lungomare e il monastero dell’isola di Zvernec, nella laguna di Narta. Cena e pernottamento a Valona.

7° GIORNO PENISOLA DI KARABURUN

Giornata dedicata alla costa più nascosta con la gita in barca nel parco naturale di Karaburun, tra baie incontaminate e grotte. Se possibile visita dell’isola di Saseno, l’ultimo segreto del Mediterraneo, importante porto durante la seconda guerra mondiale. Cena e pernottamento a Valona.

8° GIORNO LLOGARA, COSTA JONICA E SARANDA

Giornata di trasferimento tra Valona e Saranda. Percorreremo uno dei tratti più belli a livello paesaggistico di tutta l’Albania: 120 km di baie, insenature e parchi naturali con soste al Parco di Llogara, a quasi mille metri di quota, ai caratteristici villaggi di Dhermi e Vuno e al Castello di Ali Pasha a Porto Palermo. Arrivo a Saranda: sistemazione in hotel, passeggiata in centro, cena e pernottamento.

9° GIORNO SARANDA, BLUE EYE, BUTRINT E KSAMIL

Mattina  al Blue Eye , un gioiello  naturale  immerso nel  verde. Sosta all’incantevole baia di Ksamil e visita guidata del Parco di  Butrint, sito Unesco, antica città ellenico - romana densa di storia: teatro, porte, battistero, basilica, terme romane . Cena e pernottamento a Saranda.

10° GIORNO GJIROKASTER

Trasferimento a Gjirokaster “la città di pietra” patrimonio Unesco, “, con le vie lastricate di colore rosa, nero e bianco: visiteremo il centro storico, il vecchio bazar, il castello e una tipica abitazione originale del periodo ottomana di fine 800. Cena e pernottamento.

11° GIORNO ARDENICA - DURAZZO

Visita al monastero di Ardenica del XVI secolo e arrivo a Durazzo: visita del centro, dell’ Anfiteatro Romano (il più grande dei Balcani) e della Torre Veneziana. Trasferimento al porto o aeroporto di Tirana per i rientri in Italia. Fine tour.

Available departures

Unfortunately, no places are available on this tour at the moment

Servizi

SERVIZI INCLUSI:

10 pernottamenti in hotel a Tirana, Korça, Berat, Valona, Saranda e Gjirokaster

- servizio di mezza pensione

- gita in barca a Karaburun

- trasferimenti in bus GT - accompagnatore e visite guidate in lingua italiana

- ticket di ingresso compresi: Museo Nazionale e Bunk’Art2 a Tirana, Galleria Marubi e Museo della  Memoria a Scutari, Museo Storico a Kruja, Museo delle Arti medievali e Fabbrica della Birra a Korça, Chiesa di San Nikola a Voskopoja, Castello, Museo Onufri e Museo etnografico a Berat, Parco archeologico di Apollonia, Castello di Ali Pasha a  Porto Palermo, Parco archeologico di Butrint, Parco del Blue Eye,  Castello e dimora storica a Gjirokaster.

COME RAGGIUNGERCI:

Si consiglia volo per Tirana o traghetto per Durazzo

.

* Saranda

* SarandaSaranda, al confine con Grecia, è la località turistica regina d’Albania con i suoi visitatori da tutto il mondo. Famosa per le baie di ciottoli in acque cristalline, l’ospitalità, la festosa vita notturna e la vicinanza ad attrazioni come Ksamil, Butrint e l’Occhio Blu oltre che per la cucina di frutti di mare freschissimi da Read more

Argirocastro

ArgirocastroArgirocastro, la cosiddetta città di pietra, è uno dei importanti centri culturali e turistici del Sud Albania. Per le sue caratteristiche uniche e i valori storici ed architettonici dal 2005 Argirocastro fa parte nei centri mondiali protetti dall’UNESCO. Il Castello è la costruzione più grande del Centro Storico di Argirocastro. È stato costruito su un Read more

Scutari

ScutariLa città di Scutari è il centro urbano più importante del Nord dell’Albania e la quarta città per abitanti nel paese. La città di Shkodra, Scutari in italiano, Uscudar in Turco, Skadar in Montenegrino è il centro urbano più importante del Nord dell’Albania, la quarta città per abitanti nel paese, punto di incontro delle culture Read more

* Berat

* BeratBerat bagnata dal fiume Osumi, la “città delle mille finestre”, patrimonio unesco dell’umanità, vi affascinerà per la tipica architettura ottomana, il castello medievale, le chiese bizantine e i musei. È una delle più importanti città d’arte dell’Albania, situata nella valle del fiume Osumi, ai piedi del monte Tomorr e del monte Shpirag, con una parte Read more

Parco Archeologico di Apollonia

Parco Archeologico di ApolloniaInserita in un paesaggio che poco è cambiato rispetto all’antichità, Apollonia ti affascina per la collocazione dei monumenti nella natura vergine, attirandoti, per ore intere, duemila anni da oggi, in un’atmosfera di ristoro e meditazione. Per la grande ricchezza archeologica che custodie, Apollonia può considerarsi la “Pompei”dell’Albania. Abitata per un periodo di più di mille anni Read more

Kruje

KrujeKruja, l’antica capitale albanese, a soli 32 km da Tirana, è la città simbolo della resistenza anti-ottomana, nonché città dell’eroe nazionale Scanderbeg. La cittadella geograficamente fa parte dell’Albania centrale e si estende pittoresca, grazie alla folta macchia che riveste i rilievi circostanti, ai piedi del versante ovest del monte omonimo che sovrasta la sottostante pianura Read more

Tirana

TiranaTirana è una città relativamente nuova, se si considera che fu fondata nel 1614 da Sulejman Bargjini (un signore feudale della regione, sotto controllo dell’Impero Ottomano), ed incominciò a svilupparsi solo all’inizio del diciottesimo secolo. Il centro urbano si è esteso fino a comprendere diverse municipalità, oggi rappresentate da undici piccoli distretti amministrativi chiamati Njësi Read more