* VALONA

* VALONA

Things to do - general

La Città dell’Indipendenza vi sorprenderà per l’accoglienza e per le sue meraviglie naturali, tra mari e monti, come il Karaburun, l’isola di Saseno e il Parco di Llogara. Bagnata da 2 mari, offre servizi di qualità, cucina bio, mare, trekking e tanto altro nella città più “italiana” d’Albania. Valona è una città che gode di un clima mediterraneo. È una delle città con più giorni di sole dell’Albania. Infatti le giornate chiare con sole contro quelle piovose e nuvolose sono circa 266 su 365. Il clima è caratterizzato da un’estate molto calda e un inverno caldo e umido. Il mare offre tutti i tipi di spiagge, dalla tipica spiaggia sabbiosa dell’Adriatico a spiagge rocciose tipiche del mar Ionio.

Country Albania
Lingue parlateAlbanese
Valuta utilizzataLekë
Area (km2)616.85 km2

Come arrivare

Valona è una municipalità di 120 874 abitanti dell'Albania, secondo porto del paese dopo quello di Durazzo. Sorge nella parte sud-occidentale dello stato, sulle rive del mar Adriatico, nel distretto omonimo. Il porto, che si affaccia sul canale d'Otranto, è il più vicino all'Italia: dista poco più di 55 miglia nautiche (circa 90 km) dalla punta Palascìa, il punto più orientale della costa salentina, mentre la distanza tra punta Palascìa e il capo Linguetta  è 71 km (45 miglia) circa. È protetto dall'isola di Saseno e da capo Linguetta , il punto più settentrionale dei monti Acrocerauni.

Cultura e storia

Valona, capoluogo della regione meridionale dell’Albania, è una delle città più rinnovate e in fase di espansione di tutto il territorio. Negli ultimi anni sono stati compiuti molti lavori nelle infrastrutture e viabilità, regalando un nuovo aspetto alla città, evidente soprattutto con la realizzazione del nuovo lungomare, con la nascita di nuovissimi locali e ristoranti tra palme e pini a ridosso della spiaggia, una lunga zona pedonale, una pista ciclabile e un’area dedicata alle attività sportive (basket, calcio e tennis). Grazie alla presenza del porto che la collega all’Italia, del Consolato generale d’Italia, molto attivo sul territorio, e dalle vicissitudini storiche, da sempre Valona è stata influenzata dalla cultura e lingua italiana a tal punto che la maggioranza della popolazione comprende e parla perfettamente l’italiano. La baia di Valona si estende per circa 50 km lungo il Mar Mediterraneo orientale delimitando il confine tra lo Ionio e l’Adriatico. Nella parte nord della città troviamo lunghe distese di sabbia nella zona di Zvernec come la spiaggia di Dalan, e la laguna di Narta, famosa per la pesca delle anguille e per la presenza dei fenicotteri. All’interno della laguna molto caratteristico l’isolotto, collegato alla terraferma tramite un piccolo ponte appena ristrutturato, al cui interno si trova il Monastero Ortodosso di santa Maria, databile al XV secolo. Nella parte meridionale ionica il paesaggio diventa più frastagliato con la presenza di scogliere e colline a picco sul mare: Uji i Ftohte (Acqua Fredda), Radhime e Orikum, sono le più note località balneari con spiccata presenza di hotel, appartamenti, lidi, ristoranti e locali notturni. Orikum, noto per la presenza del primo porto turistico del Paese frequentato da tanti appassionati di vela, conserva tracce archeologiche importanti all’interno della base navale di Pashaliman, un tempo importante porto dell’Impero Romano, oggi visitabile all’interno del Parco Archeologico di età illira e romana. Consigliata anche una visita al Parco archeologico di Apollonia, nei pressi di Fier, distante circa 30 km. Valona offre diverse attrazioni culturali, come il Museo d’Indipendenza (prima sede del Governo albanese dopo la proclamazione dell’Indipendenza, avvenuta proprio a Valona nel 1912), i musei Storico ed Etnografico, il già citato Monastero di Santa Maria, i resti del Castello di Kanina, la Moschea medievale di Muradie e il Tempio Bektashi del Kuzum Baba. La città, come tutto il sud albanese, è famosa anche per i ristoranti tipici e per la musica tradizionale, dove poter gustare ogni pietanza locale e ballare a ritmo di musica popullore  tra  salçe kosi, insalate e formaggi, ortaggi freschi, carne, pesce e raki, bevanda tipica nazionale. Vero fiore all’occhiello della baia è la presenza della penisola incontaminata di Karaburun e dell’isola di Saseno (da poco riconsegnata alla fruizione libera, un tempo avamposto militare italiano e successivamente base militare sovietica), le quali offrono splendide baie con mare cristallino raggiungibili prevalentemente via mare o tramite percorsi di trekking: è consuetudine a Valona trascorrere giornate al mare alla scoperta di queste baie e grotte nascoste facendosi trasportare dalle molte imbarcazioni, di tutte le tipologie, che offrono questo servizio. Ma Valona non offre solo mare: a circa 30 km a sud dal centro, troviamo il Parco Naturale di Llogara, che raggiunge i 1000 m di altitudine al Passo detto di Giulio Cesare. Il posto offre grandi opportunità di praticare eco-turismo, sport aerei, escursioni e trekking, seguendo il percorso del condottiero romano, che nel I secolo a.C. vi passò con le sue truppe. Ha inoltre un clima particolare grazie ad un mix di aria fresca di montagna e di mare ed offre panorami mozzafiato, foreste di conifere, strutture ricettive immerse nella natura e tanti ottimi ristoranti con prodotti genuini: qui è facile acquistare miele a km zero direttamente dagli apicoltori o gustare il tipico tè (çaj) di montagna. Da non perdere, anche, per la gioia di grandi e piccini, la visita ai cerbiatti presso il Tourist  Village.

 

Unfortunately there are no accommodations at this location at the moment.

* Albania Costa del Sud

* Albania Costa del Sud

* VALONA, BORSH, DHERMI, OCCHIO BLU, LLOGARA, KSAMIL, ZVERNEC, HIMARA, * SARANDA, * BUTRINT, ARGIROCASTRO
TOUR ALBANIA COSTA DEL SUD – 7 GIORNI/6 NOTTI Saranda – Ksamil – Gjirokaster ̵ More
* Costa del Sud in Camper

* Costa del Sud in Camper

* VALONA, * SARANDA, * BUTRINT, ARGIROCASTRO

Unfortunately there are no cruise offers at this location at the moment.