INFO UTILI

Qui troverete tutte le informazioni utili riguardanti la documentazione neccessaria per l’ingresso in Albania, le norme per l’importazione ed esportazione di merci e tutti gli uffici del Ministero Albanese e delle Autorità Italiane presenti nel territorio Albanese. Per poter entrare nel territorio Albanese non serve il Visto: il tempo di permanenza massima è di 90 giorni, dopodichè si rivolge alle autorità albanesi competenti per munirsi del permesso di soggiorno.  Ricordiamo che per i cittadini italiani  NON E’ NECCESSARIO essere in possesso del passaporto. Per entrare in Albania  E’ SUFFICIENTE,  la Carta d’Identità valida per l’espatrio (senza il timbro del rinnovo sul retro). Pertanto, allo scopo di scongiurare respingimenti alle frontiere, si consiglia ai viaggiatori diretti verso questa destinazione, di munirsi comunque di passaporto o di rinnovare il documento qualora fosse già scaduto. I viaggiatori MINORENNI, dovranno essere accompagnati dai genitori oppure da chi ne fa le veci. In assenza dei genitori, l’accompagnatore del minore  dovrà essere in posseso della necessaria documentazione rilasciata dalla Questura che certifica la volontà dei genitori di affidare il proprio/a figlio/a al presente.

Se dovete viaggiare in qualsiasi altro paese, per la vostra sicurezza vi consigliamo di consultare il sito: http://www.viaggiaresicuri.it

INFORMAZIONI GENERALI 

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: è necessario viaggiare con uno dei due documenti che abbia una scadenza superiore di almeno tre mesi alla data di rientro dall’Albania.

Per i cittadini UE non è necessario il visto d’ingresso. Si rammenta tuttavia che la normativa albanese sul soggiorno degli stranieri prevede che non si possa soggiornare nel Paese per un periodo superiore a 90 giorni nell’arco di 6 mesi. Chi deve trattenersi per un periodo superiore deve pertanto chiedere un permesso di soggiorno alle competenti Autorità albanesi. Coloro che non ottemperano a tale obbligo rischiano di vedersi rifiutato il diritto di ingresso in Albania (o di essere espulsi dal Paese, con conseguente divieto di reingresso, nel caso in cui si trovino già in Albania e superino i 90 giorni consentiti nel semestre).

Durante la stagione turistica estiva, dal primo di giugno fino al 30 di settembre, il Governo Albanese provvede i seguenti incentivi: Tutti i cittadini albanesi con doppia cittadinanza possono entrare in Albania senza visto. In tal caso le carte d’identità sono accettate come valide. In questo periodo non hanno bisogno di visto i cittadini della Serbia e Bosnia-Herzegovina.

La tassa per i servizi

Secondo la Legge nr. 8977, data 4.07.2002, ed in base ad alcuni cambiamenti della Legge nr. 8435, data 28.12.1998, “Per il sistema delle tasse all accesso nella Repubblica d’Albania” riferendosi all’annesso nr. 2 “La tassa per i servizi” sono fatti i seguenti cambiamenti:

Il punto 9 è cambiato come segue:

“La tassa d’ingresso nel territorio della Repubblica d’Albania per i cittadini stranieri che non hanno bisogno di un visto, e sono organizzati in gruppi turistici da un’agenzia Albanese di viaggi sarà stabilita secondo la reciprocità, ma non più di 10 Euro. Questa tassa non è soggetta d’esecuzione per il periodo dal 1° maggio fino al 1° novembre”.Il punto 10 è cambiato come segue: “Escursionisti individuali o gruppi organizzati da un’agenzia Albanese di viaggi per una visita turistica di un giorno non pagano alcuna tassa di visto o la tassa d’ingresso”.

Documenti per viaggi all’estero di minori: passaporto/carta d’identità

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio.

Formalità valutarie e doganali: non è permesso uscire dal Paese portando con sé somme che eccedano i 20.000 Dollari USA o il loro controvalore. Per l’assicurazione dei veicoli non è valida la carta verde italiana; all’ingresso nel Paese, direttamente alla frontiera terrestre o marittima, è necessario stipulare una assicurazione temporanea con una compagnia albanese il cui costo medio, per una autovettura per 15 giorni, è di circa 50 Euro.

Viaggiatori con animali: Non vi sono regolamenti specifici, né é prevista la quarantena per l’importazione di animali domestici. È tuttavia necessario un certificato di buona salute. Non è richiesto alcun pagamento.I vaccini non sono sempre disponibili. Si raccomanda ai visitatori che prevedano di importare un animale nel Paese, di verificare prima della partenza che tutte le vaccinazioni siano aggiornate.

Tutti i cittadini in possesso di un visto multiplo di tipo “C” o “D”, o con un permesso di soggiorno valido in uno dei paesi Schengen, possono entrare, soggiornare e transitare in Albania senza richiederne uno direttamente alle autorità albanesi, in rispetto del termine ultimo riportato nel visto o nel permesso già in possesso.

Le normative doganali dell’ Albania sull’ import – export prevedono tariffe piuttosto basse ed esenzioni per numerose categorie di prodotti. Le tariffe doganali vengono applicate integralmente soltanto sui beni che hanno un’origine non preferenziale, vale a dire sui beni provenienti da un Paese con il quale l’ Albania non ha stipulato accordi che prevedono un trattamento preferenziale. L’IVA, ai sensi delle normative in esame, viene calcolata sul valore doganale delle merci.

* Possono entrare nella Repubblica Albanese anche solo in possesso della Carta d’Identità.

I cittadini con cittadinanza diversa dai paesi contrassegnati da asterisco devono necessariamente, prima di entrare nella Repubblica d’Albania, munirsi di apposito visto d’ingresso presso l’Ambasciata Albanese di riferimento per il suo paese di residenza o, in sua assenza da chi ne fa le veci. Per maggiori informazioni, cliccare link sottostante.

Source: http://www.mfa.gov.al/

IMPORTARE ED ESPORTARE MERCI TRA ITALIA E L’ALBANIA

Cosa prevede la normativa doganale albanese? Sono previsti dei dazi all’importazione?

La legislazione albanese in materia doganale è disciplinata dal nuovo Codice Doganale (legge n. 8449/1999) emanato anche grazie all’assistenza dell’Unione Europea. A seguito dell’entrata in vigore del Codice sono state poi emanate le nuove tariffe doganali (l. n. 8981/2002 modificata con l. n. 9160/2003) e le disposizioni di attuazione del codice. La procedura di sdoganamento delle merci prevista dal nuovo codice prevede la presentazione alle autorità doganali, da parte del vettore, sia dei beni introdotti nel territorio albanese sia di una sommaria dichiarazione contenente gli elementi necessari alla identificazione degli stessi. Tra gli accertamenti doganali richiesti vi è, in particolare, la redazione della cosiddetta dichiarazione doganale. Esaurite le procedure di controllo, le autorità doganali procedono quindi alla riscossione dei dazi doganali ed al rilascio dei beni. L’Albania, con la menzionata legge n. 8981, ha adottato il sistema armonizzato di classificazione delle merci. La normativa doganale albanese prevede tariffe piuttosto basse ed esenzioni per numerose categorie di prodotti. Le tariffe doganali vengono applicate integralmente soltanto sui beni che hanno un’origine non preferenziale, vale a dire sui beni provenienti da un paese con il quale l’Albania non ha stipulato accordi che prevedono un trattamento preferenziale. L’IVA, ai sensi della normativa in esame, viene calcolata sul valore doganale delle merci. (Per approfondimenti consultare le rubriche: “Documenti per l’export in Albania”, “Documenti per l’import dall’Albania”). Disposizioni particolari disciplinano i beni in transito, i depositi doganali, il perfezionamento attivo e passivo.

Che tipo di regime è previsto dalla normativa doganale albanese per la temporanea importazione di merci?

In base alle disposizioni del nuovo codice le merci non albanesi possono essere introdotte nel territorio doganale albanese in esonero parziale o totale dai dazi all’importazione a condizione che queste non subiscano alcuna modifica e siano destinate ad una successiva riesportazione. Il periodo durante il quale le merci possono rimanere in regime di importazione temporanea è di 12 mesi, eventualmente prorogabile per altri 12.

 Qual’è il trattamento doganale previsto dalla legislazione europea riguardo ai prodotti provenienti dall’Albania?

L’Albania beneficia di significativi trattamenti preferenziali da parte dell’Unione Europea. Rilevante appare, ad esempio, la portata del regolamento n. 2007/2000 del Consiglio Europeo, la cui applicabilità, stabilita inizialmente fino al 31 dicembre 2005, è stata poi prorogata fino al 31 dicembre 2010 con regolamento n. 1946/2005. La normativa in esame garantisce alla Repubblica d’Albania una serie di agevolazioni commerciali quali, ad esempio, l’abolizione delle restrizioni quantitative e l’esenzione dalle tariffe doganali. Si segnala l’applicazione di un’imposizione fiscale agevolata verso alcuni prodotti agricoli albanesi alla quale si aggiungono esenzioni dalle tasse doganali nei confronti di alcuni prodotti tessili ed alimentari.

SALUTE E SICUREZZA

La situazione generale di sicurezza nell’area di Tirana e Durazzo è in via di progressivo miglioramento e non comporta particolari rischi; nel resto del Paese, in particolare nelle aree interne e più remote, anche a causa del cattivo stato delle strade e della scarsa illuminazione, è opportuno evitare spostamenti nelle ore notturne. La rete stradale è, infatti, ancora in corso di completamento e gli spostamenti nelle diverse aree del Paese richiedono, talvolta, anche ore di viaggio su strade sconnesse.

Zone di cautela: Nonostante il controllo delle Forze dell’Ordine nelle città sia soddisfacente, si consiglia di farsi accompagnare qualora si intenda recarsi nelle zone periferiche. Occorre prudenza anche nelle zone di montagna, dove sono precari i servizi di soccorso medico e stradale e la rete stradale è in condizioni particolarmente precarie.

Zone sicure: centro dei principali agglomerati urbani e zone turistiche (Saranda, Dermi, Butrinto).

Avvertenze: Si consiglia vivamente:•di custodire in luogo sicuro i documenti (in particolare il passaporto o altro documento di identità) che potrebbero essere oggetto  di furti e scippi;- di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito:DoveSiamoNelMondo Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: reati severamente puniti, fino all’arresto e alla detenzione. Il trasferimento del detenuto in Italia è previsto solo dopo l’ultimo grado di giudizio.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: reati severamente puniti con l’arresto e la detenzione. Il trasferimento del detenuto in Italia è previsto solo dopo l’ultimo grado di giudizio.Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Le Forze di Polizia locali operano con l’Ambasciata ed i Consolati in un rapporto di massima collaborazione.In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto), si consiglia comunque di prendere contatto con l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

SITUAZIONE SANITARIA

Le strutture medico ospedaliere pubbliche sono ancora fortemente carenti mentre alcune strutture sanitarie private, pur essendo di livello più alto rispetto a quelle pubbliche non sono comunque in grado di effettuare interventi complessi. La situazione igienico-sanitaria appare precaria a causa delle fogne a cielo aperto, delle infiltrazioni della rete fognaria in quella idrica, dell’insufficiente erogazione di acqua e del cattivo funzionamento dello smaltimento dei rifiuti.È soddisfacente il reperimento di medicinali nelle principali città, che vengono comunque importati principalmente da Italia, Grecia e Romania. Si consiglia di rivolgersi alle farmacie più grandi e di controllare sempre la data di scadenza dei medicinali prima dell’acquisto. Sono ancora frequenti, anche se in graduale diminuzione, i casi di epatite, gastroenterite, salmonellosi, tubercolosi, meningite.Si consiglia, quindi, previo parere medico, la vaccinazione contro le predette malattie.

Per eventuali rimpatri sanitari d’urgenza è necessario rivolgersi all’Ambasciata d’Italia a Tirana (numero di emergenza connazionali, attivo H24: +355.4.2274900).Si consiglia vivamente, di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.Gli interventi medici sono, purtroppo, talvolta necessari a causa di malaugurati incidenti che possono sopravvenire a seguito dello svolgimento di pratiche sportive sempre più diffuse nel Paese (immersioni subacquee, ciclismo, competizioni motoristiche, etc.). Per coloro che si recano in Albania a tale scopo, stipulare una assicurazione sanitaria si rende assolutamente necessario.

Avvertenze

Si raccomanda di:• bere solo acqua e bibite in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio, • non mangiare cibo crudo e carne macinata,• lavare e disinfettare sempre frutta e verdura  prima del consumo.

 Ministero della Sanità albanese

  •  Centro Ospedaliero Universitario “Madre Teresa”

  •  Istituto della Sanità Pubblica “Hulo Hajdëri”

  •  Ospedale Militare Centrale Universitario

  •  Ospedale di Ostetrica e Ginecologia “Koço Glozheni”

  •  Ospedale di Ostetrica e Ginecologia “Mbreteresha Geraldine”

  •  Ospedale Regionale di Durazzo

  •  Centro Ospedaliero “Xhafer Kongoli” Elbasan

  •  Ospedale di Psichiatria “Sadik Dinçi” Elbasan

VIABILITA’

Patente. Patente italiana Assicurazione auto. La maggior parte delle assicurazioni italiane non rilascia una carta verde valida anche per l’Albania. All’ingresso nel Paese, direttamente alla frontiera terrestre o marittima, è pertanto necessario stipulare una assicurazione temporanea con una compagnia albanese. Si consiglia di stipulare una assicurazione contro tutti i rischi con copertura per il furto.Bureau Albanese della Carta Verde BSHS Byroja Shqiptare e Sigurimit Rr. “Punetoret e Rilindjes” Kulla 1 – 14 KateNr. 141TiranaTel: +355 422 54 033

[email protected] [email protected]

Veicoli importati temporaneamente con/senza documenti doganali. Non è richiesta alcuna documentazione particolare. Tuttavia, al passaggio della frontiera viene apposto un timbro sul passaporto del guidatore per segnalare l’importazione temporanea del veicolo nel Paese.

Delega a condurre. In base al Codice Stradale della Repubblica d’Albania (legge n. 8378 del 22.7.1998) se il veicolo è di proprietà di una ditta, è necessario che il conducente esibisca una autorizzazione a condurre rilasciata dalla stessa ditta, tradotta e con firma autenticata presso un notaio. Se si tratta di un veicolo di proprietà privata, il conducente deve esibire una delega a condurre del proprietario, tradotta e con firma autenticata presso un notaio.

NORME DI GUIDA 

Equipaggiamento obbligatorio. Il casco è obbligatorio sia per il conducente che per il passeggero di una motocicletta.

Cinture di sicurezza: se ne raccomanda l’uso sui sedili anteriori nei veicoli che ne sono provvisti. Per i pneumatici lo spessore minimo richiesto è di 1,6 mm.

Multe ed altre sanzioni. Un veicolo con targa straniera può attirare l’attenzione della polizia stradale, pertanto si consiglia di essere prudenti e di rispettare rigorosamente i regolamenti stradali poiché la minima infrazione può comportare una multa. Tasso alcolico nel sangueÈ severamente vietato guidare sotto l’influenza dell’alcol.

Trasporti con l’Italia: traghetti Bari/Durazzo, Ancona/Durazzo, Trieste/Durazzo, Brindisi/Valona;collegamenti aerei per Tirana:con Alitalia, da Roma e Milano;con Air One: da Pisa e Milano;con Belle Air: da Roma, Milano, Ancona, Bergamo, Bologna, Bari, Cuneo, Forlì, Genova, Pescara, Perugia, Pisa, Rimini, Torino, Trieste, Venezia e Verona. Imbarcazioni: per le imbarcazioni da diporto si rammenta di entrare nelle acque territoriali albanesi solo dopo avere ottenuto la necessaria preventiva autorizzazione (con almeno 48 ore di anticipo). Quando si è in procinto di entrare nelle acque territoriali, occorre avvertire il comando della Capitaneria di Porto albanese, a mezzo di apparato radio Vhf sui canali 12 e 16.

Le sedi della Capitaneria di Porto sono 4: S. Giovanni, Durazzo, Valona e Saranda. Una volta entrati nel porto, è necessario svolgere le ordinarie procedure, presentando i documenti personali, dell’equipaggio e dell’imbarcazione (libretto di navigazione).E’ previsto il pagamento di una tassa di approdo ed eventuali spese portuali, in caso di sosta, che sono calcolate in proporzione alla stazza netta dell’imbarcazione, il cui ammontare è comunque irrisorio. Inoltre è prevista una somma fissa di 34 Euro per le spese dell’agenzia marittima, che funge quale intermediario per l’effettuazione delle procedure. Per quanto riguarda la polizza assicurativa aggiuntiva, si consiglia di verificare la copertura con la propria compagnia.

Valichi di frontiera: i valichi di frontiera terrestri tra Albania e Grecia sono caratterizzati, specialmente nei periodi di picco per spostamenti di automobilisti e autocarri (es. mesi estivi e natalizi), da lunghissimi tempi di attesa.

tratto da “www.viaggiaresicuri.it”

ENTI INTERNAZIONALI

Ambasciata e Consolato Albanese in Italia 

Città in cui sono presenti: Roma, Milano, Bari

Assistenza ai cittadini italiani in Albania:

Ambasciata e Consolato Italiano in  Albania 

Città in cui sono presenti: Tirana, Scutari, Valona

AMBASCIATA ITALIANA A TIRANA

Indirizzo: Rruga Papa Gjon Pali II n.2 – cap 1010 –  Tirana

Orario di apertura: 9.00 – 12.30, dal lunedì al venerdì

Telefono: +355 4 2275900

Fax: +355 4 2250921

Numero emergenza connazionali (attivo 24 ore su 24): +355 4 2274900

Sito web: www.ambtirana.esteri.it/ambasciata_tirana

E-mail: [email protected],

[email protected], [email protected]

Aree di competenza: Tirana, Durazzo, Kavaja, Peqin, Elbasan, Gramsh,

Librazhd, Bulqize, Mat, Kruja, Kurbin, Pogradec, Korca, Devoli Kolonja

CONSOLATO ITALIANO A SCUTARI

Indirizzo: Rruga don Bosco – Scutari

Orario di apertura: 9.00 – 14.00, dal lunedì al venerdì

Telefono +355 22 248260

Fax: +355 22 248286

Numero emergenza connazionali: +355 068 2059856

Sito internet: www.consscutari.esteri.it/Consolato_Scutari

E-mail: [email protected]

Aree di competenza: Malesi e Madhe, Shkoder, Lezhe, Tropoje,

Puke, Mirdite, Has, Kukes, Diber

CONSOLATO ITALIANO A VALONA

Indirizzo: Rr. Ismet Cakerri, n. 45 – Valona

Orario di apertura: 9.00 – 14.00, dal lunedì al venerdì

Telefono: +355 33 225705/7

Fax: +355 33 225706/9

Numero emergenza connazionali: +355 069 2027064

Sito internet: www.consvalona.esteri.it

E-mail: [email protected]

Aree di competenza: Berat, Delvine, Fier. Gjirokaster, Kucove, Lushnje,

Malakaster (Balish), Permet, Sarande, Skrapar, Telepelene, Vlore

CONTATTO COMUNI ALBANESI 

Bashkia Tiranë                   www.tirana.gov.al

Bashkia Berat                     www.bashkia-berat.net

BashkIa Durrës                   www.durres.gov.al

Bashkia Elbasan                  www.elbasani.gov.al

Bashkia Fier                       www.bashkiafier.gov.al

Bashkia Gjirokastër             www.gjirokastra.org

Bashkia Gramsh                 www.bashkiagramsh.gov.al

Bashkia Himarë                  www.himara.gov.al

Bashkia Kamëz                  www.kamza.gov.al

Bashkia Koplik                   www.kopliku.org

Bashkia Korçë                   www.bashkiakorce.gov.al

Bashkia Kuçovë                 www.bashkiakucove.gov.al

Bashkia Kukës                   www.bashkiakukes.com

Bashkia Lezhe                   www.lezha.org

Bashkia Librazhd               www.bashkialibrazhd.gov.al

Bashkia Lushnje                www.bashkialushnje.gov.al

Bashkia Orikum                 www.orikum.gov.al

Bashkia Patos                    www.bashkiapatos.gov.al

Bashkia Peshkopi              www.peshkopia.com

Bashkia Pogradec              www.bashkiapogradec.gov.al

Bashkia Prrenjas               www.bashkiaprrenjas.com

Bashkia Pukë                    www.bashkiapuke.al

Bashkia Roskovec             www.bashkiaroskovec.com

Bashkia Rrëshen               www.bashkiarreshen.com

Bashkia Rubik                  www.bashkiarubik.al

Bashkia Sarandë              www.bashkiasarande.gov.al

Bashkia Shkodër              www.shkodra.gov.al

Bashkia Vlorë                  www.bashkiavlore.org