Programma di viaggio

GIORNO 1

Arriviamo a Tirana direttamente in aereo oppure la raggiungiamo dal porto di Durazzo distante pochi km: pranzo libero. Nel pomeriggio incontro con la guida e breve visita del centro della città: Moschea, Chiesa Ortodossa, Piazza Skanderbeg e Museo Storico Nazionale. Cena di benvenuto e presentazione tour in hotel o ristorante a Tirana. Pernottamento in hotel a Tirana.

GIORNO 2

Castello di Rosafa, da cui si gode di uno splendido panorama e il cui nome è dedicato alla principessa che, secondo un’antica leggenda, fu murata viva all’interno della fortezza Successivamente una breve visita in centro, la Grande Moschea, la Chiesa Ortodossa e la Cattedrale Cattolica, con il raffinato museo attiguo non prima di una visita alla Galleria Marubi, fototeca - museo da non perdere. Tempo libero per il pranzo. Nel pomeriggio, rientrando a Tirana, facciamo sosta a Kruje, luogo-simbolo della resistenza anti-ottomana del XV secolo, sede del Castello di Giorgio Castriota Skanderbeg, eroe nazionale. Rientro a Tirana in tempo per chi volesse fare una passeggiata nel centro della capitale, tra piazze, monumenti e shopping in una città piena di vita. Cena in hotel o ristorante a Tirana. Pernottamento a Tirana.

GIORNO 3

Dopo la colazione in hotel e il check- out partiamo verso la costa adriatica direzione Durazzo, prima città portuale dell’Albania e ricca di storia: visiteremo l’Anfiteatro Romano, il più grande di tutti i Balcani, e la Torre Veneziana. Dopo una breve pausa pranzo raggiungiamo uno dei luoghi culto dell’archeologia in Albania, il Parco Archeologico di Apollonia, antica città greco-romana. Nel tardo pomeriggio raggiungiamo Valona, la più grande città del sud, con la sua baia che divide lo Jonio dall’Adriatico, dove ceneremo in hotel o ristorante a Valona. Pernottamento a Valona.

GIORNO 4

Colazione in hotel e giornata dedicata alla natura e alla città di Valona: in mattinata escursione all'isoletta di Zvernec sede di un Monastero del XII secolo e alla Laguna di Narta. Dopo la pausa pranzo breve visita della città e del Museo dell’Indipendenza, sede del primo Governo Albanese nel 1912. In serata cena tradizionale in ristorante tipico della zona. Pernottamento in hotel a Valona.

GIORNO 5

Da Valona ci dirigiamo ai confini meridionali con la Grecia percorrendo la paesaggistica via nazionale lungo la costa jonica albanese: soste al Parco Naturale di Llogara a 800 m s.l.m. tra pini secolari, baite e cerbiatti, al Castello di Ali Pasha nella baia di Porto Palermo e a Himara, dove poter pranzare in uno dei tanti tipici ristorantini sul mare. Nel pomeriggio giungiamo a Saranda, meta preferita dai turisti balneari per la sua splendida baia e la vicinanza con l’isola di Corfù e alcuni dei più bei siti presenti in Albania. Cena in hotel o ristorante a Saranda. Pernottamento in hotel a Saranda.

GIORNO 6

Giornata dedicata alle varie bellezze naturali, culturali e paesaggistiche del territorio di Saranda: in mattinata visita ad uno dei patrimoni culturali siti Unesco dell’Albania, il Parco Archeologico e Naturale di Butrint, antica città dove è possibile passeggiare tra monumenti di età ellenistica (le Mura, il Teatro, il Tempio, La Porta Scea), età romana, (le Terme e il Ginnasio), il Battistero, la Basilica Paleocristiana e la Torre Veneziana. Nella vicina Ksamil, celebre per il mare azzurro e le sue 3 isolette, trascorriamo il break per il pranzo, dove nei periodi estivi è impossibile non tuffarsi in queste acque trasparenti a sole 6 miglia dall'isola di Corfù. Nel pomeriggio raggiungiamo le fresche e dolci acque del Syri i Kalter (Blue Eye), una sorgente carsica in un piccolo gioiello della natura. Infine tramonto dalla vetta di Saranda al Castello di Lekuresi. Cena in hotel o ristorante a Saranda. Pernottamento a Saranda.

GIORNO 7

Lasciamo Saranda alle nostre spalle e saliamo su per il Mali i Gjere alla scoperta delle 2 città patrimonio Unesco dell’Albania: Gjrokaster, la città di pietra e Berat, la città delle mille finestre. In mattina visita del Centro Storico di tipica architettura Ottomana e del Castello di Gjirokaster, al cui interno si possono osservare residui bellici della II guerra mondiale. Nel pomeriggio Berat, bagnata dal fiume Osumi, con i suoi ponti, i quartieri storici e le sue chiese e moschee. In serata cena in hotel o ristorante a Berat. Pernottamento a Berat.

GIORNO 8

Dopo la colazione in hotel visitiamo il Castello - Fortezza di Berat, sito nella parte più alta della città al cui interno, oltre a resti di origine illira e romana e piccole chiese bizantine e resti di moschee, il Museo Onufri con le opere del celebre pittore di arte post-bizantina.  Il tutto tra le caratteristiche abitazioni di legno e pietra e ristorantini tipici dove poter sostare per pranzo. Nel pomeriggio partenza per Tirana e sosta al Monastero di Ardenica del XII secolo, con i suoi affreschi e la sua sacralità. Prima dell’arrivo in hotel breve sosta al Centro Mondiale dei Bektashi alle porte di Tirana: cena in hotel o ristorante e serata libera. Pernottamento a Tirana.

GIORNO 9

Colazione in hotel e check-out. Giornata libera dedicata alle partenze verso casa, consigliamo in aereo da Tirana o in traghetto da Durazzo. Dopo la colazione in hotel possibilità di escursioni facoltative sia culturali come la visita al Museo Bunk’Art sia naturali come sorvolare in teleferica la città di Tirana sino al Monte Dajti. Fine Tour - Rientri.

Available departures

Unfortunately, no places are available on this tour at the moment
.

* Saranda

* SarandaSaranda, al confine con Grecia, è la località turistica regina d’Albania con i suoi visitatori da tutto il mondo. Famosa per le baie di ciottoli in acque cristalline, l’ospitalità, la festosa vita notturna e la vicinanza ad attrazioni come Ksamil, Butrint e l’Occhio Blu oltre che per la cucina di frutti di mare freschissimi da Read more

Argirocastro

ArgirocastroArgirocastro, la cosiddetta città di pietra, è uno dei importanti centri culturali e turistici del Sud Albania. Per le sue caratteristiche uniche e i valori storici ed architettonici dal 2005 Argirocastro fa parte nei centri mondiali protetti dall’UNESCO. Il Castello è la costruzione più grande del Centro Storico di Argirocastro. È stato costruito su un Read more

Scutari

ScutariLa città di Scutari è il centro urbano più importante del Nord dell’Albania e la quarta città per abitanti nel paese. La città di Shkodra, Scutari in italiano, Uscudar in Turco, Skadar in Montenegrino è il centro urbano più importante del Nord dell’Albania, la quarta città per abitanti nel paese, punto di incontro delle culture Read more

* Berat

* BeratBerat bagnata dal fiume Osumi, la “città delle mille finestre”, patrimonio unesco dell’umanità, vi affascinerà per la tipica architettura ottomana, il castello medievale, le chiese bizantine e i musei. È una delle più importanti città d’arte dell’Albania, situata nella valle del fiume Osumi, ai piedi del monte Tomorr e del monte Shpirag, con una parte Read more

Parco Archeologico di Apollonia

Parco Archeologico di ApolloniaInserita in un paesaggio che poco è cambiato rispetto all’antichità, Apollonia ti affascina per la collocazione dei monumenti nella natura vergine, attirandoti, per ore intere, duemila anni da oggi, in un’atmosfera di ristoro e meditazione. Per la grande ricchezza archeologica che custodie, Apollonia può considerarsi la “Pompei”dell’Albania. Abitata per un periodo di più di mille anni Read more

Kruje

KrujeKruja, l’antica capitale albanese, a soli 32 km da Tirana, è la città simbolo della resistenza anti-ottomana, nonché città dell’eroe nazionale Scanderbeg. La cittadella geograficamente fa parte dell’Albania centrale e si estende pittoresca, grazie alla folta macchia che riveste i rilievi circostanti, ai piedi del versante ovest del monte omonimo che sovrasta la sottostante pianura Read more

Tirana

TiranaTirana è una città relativamente nuova, se si considera che fu fondata nel 1614 da Sulejman Bargjini (un signore feudale della regione, sotto controllo dell’Impero Ottomano), ed incominciò a svilupparsi solo all’inizio del diciottesimo secolo. Il centro urbano si è esteso fino a comprendere diverse municipalità, oggi rappresentate da undici piccoli distretti amministrativi chiamati Njësi Read more